Regione Lombardia, Comunità Montana, Provincia di Brescia, Comune di Odolo, Comune di Agnosine, Comune di Bione, Comune di Preseglie
G.S. Odolese Mtb Conca d'Oro
GARDA BIKE & RUN E TREMOSINE NO LIMITS BIKE

.

GARDA BIKE & RUN NIGHT 17-09-2011:

 

TREMOSINE NO LIMITS BIKE 18-09-2011:

COMBINATA:

CLICCA QUI PER VEDERE LA PHOTOGALLERY DELLA GARDA BIKE & RUN NIGHT

CLICCA QUI PER VEDERE LA PHOTOGALLERY DELLA TREMOSINE NO LIMITS BIKE

 

GRAZIE A TUTTI I CONCORRENTI PER AVER PARTECIPATO!

.

CARLO MANFREDI ZAGLIO CONQUISTA IL TREMALZO E FA SUA LA 1¬ NO LIMITS BIKE

Il campione bresciano del team Todesco si aggiudica la prima edizione della gara allestita dal GS Odolese davanti al compagno di squadra Daniele Valente mentre in campo femminile Ŕ la trentina Lorena Zocca a dettare legge. Circa 160 gli iscritti all'evento caratterizzato da un percorso mozzafiato e dalle condizioni meteorologiche favorevoli. Andrini, Lazzari e Leonesio vincono la gran combinata con la Garda Bike & Run Night corsa ieri sera.

 

Tremosine (BS) - Sempre presente quando gli amici del GS Odolese propongono le loro entusiasmanti manifestazioni, sempre protagonista quando c'Ŕ da pedalare e fare fatica. Il campione italiano master 3 Carlo Manfredi Zaglio (Team Todesco) si Ŕ aggiudicato questa mattina la 1¬ edizione della granfondo Tremosine No Limit Bike, una manifestazione sportiva fortemente voluta dalle autoritÓ locali dell'affascinante comune gardesano.

Circa 160 gli iscritti che risultavano nell'elenco esposto dai ragazzi di Winning Time che seguiva il timing della gara. Circa 140 i bikers che si sono presentati alle ore 10.00 in punto nell piazzetta centrale di Pieve di Tremosine per lo start dato dal sindaco del paese.

A prendere le redini della corsa ci sono subito gli uomini del team Todesco a lavorare per il capitano Zaglio che, a sua volta, Ŕ marcato stretto dai pi¨ diretti rivali. Marco Gilberti (Rosola Bike) Ŕ tra i possibili antagonisti ma ben presto si trova stretto nella morsa dei 'blues' veronesi. Dopo i primi temuti 4 km di gara caratterizzati da una micidiale salita cementata con pendenze che raggiungevano punte del 27%, i bikers avevano la possibilitÓ di riprendere fiato lungo un veloce tratto di falsopiano che conduceva verso S.Michele, proprio all'imbocco della mitica salita di Passo Tremalzo. 16 chilometri interminabili ma tutti molto pedalabili, una salita difficile da interpretare per via dei continui cambi di pendenza, un'ascesa che ha preso il sapore dell'impresa negli ultimi 5 chilometri a causa di un'improvviso peggioramento delle condizioni meteo.

Proprio a metÓ di questa salita in testa restano in tre. Oltre alla maglia tricolore del favorito Zagio troviamo proprio Marco Gilberti e il giovane Daniele Valente (Team Todesco). Pi¨ si sale e pi¨ la nebbia che nasconde il GPM si avvicina ai bikers che devono pure combattere con improvvise e fortissime raffiche di vento. Ai meno 4 chilometri dalla vetta Zaglio rompe gli indugi e decide di avvantaggiarsi aprendo il gas. Solo il compagno Valente riesce a tenere la ruota del campione bresciano mentre Gilberti procede del suo passo. Allo scollinamento anche la pioggia mette alla prova la tenacia dei corridori. Massiccia la presenza di volontari della protezione civile di Tremosine e della croce rossa che hanno offerto assistenza ai bikers maggiormente in difficoltÓ offrendo riparo e mantelline per la discesa.

Anche Zaglio, come molti altri, si ferma appena fuori della galleria del Tremalzo per coprirsi in vista della lunga discesa. 10 chilometri da cardiopalma che nella nebbia pi¨ totale, lungo veloci sterrati, conducevano a Pso. Nota. Un lungo falsopiano permetteva quindi di riprendere fiato prima di lanciarsi in una nuova e spettacolare picchiata che in circa 20 chilometri riportava nel cuore di Pieve di Tremosine. Davanti non cambia nulla e Zaglio giunge all'ultimo chilometro assieme al compagno di squadra che concede gli onori al capitano.

Con il tempo di 2h 43' e 40' Carlo Manfredi Zaglio completa i 54 chilometri del tracciato e scrive cosý il suo nome nell'albo d'oro della gara gardesana seguito dal giovane Daniele Valente mentre Marco Gilberti completa il podio a circa 5' di ritardo. Emiliano Ballardini chiude in quarta posizione mettendo a segno una strepitosa tripletta del Team Todesco. Isaia Alghisi (Novagli) chiude in quinta posizione mentre Maurizio Leonesio (Zaina Club) ottiene sui sentieri di casa una brillante sesta piazza. Giovanni Forti (ProBike) chiude in ottava, Andrea Biasioli (Todesco) in nona e Pietro Lauro (MTB Italia) in decima. In campo femminile la veronese Lorena Zocca (Carraro Team) domina la scena vincendo con il tempo di 3h 26' e 14' davanti alla bresciana Simona Tomasoni (MDL Racing) e Anna Negrisoli (Emporio Sport Team).

Presenti all' evento come ospiti anche Gigi Bettelli e Daniele Mensi della Scott.

Stilate le classifiche della Tremosine No Limits si sono quindi determinati i vincitori delle combinate che tenevano conto dei tempi ottenuti nella suggestiva cronoscalata Garda Bike & Run Night corsa proprio ieri sera da Campione del Garda a Vesio di Tremosine. Tre le graduatorie che tenevano conto delle categorie di partecipazione della cronoscalata: bici da corsa, mountanbike e running.

Tra coloro che ieri hanno corso con la specialissima e quest'oggi hanno preso il via alla Tremosine No Limits Bike Ŕ proprio l'idolo di casa Maurizio Leonesio (Zaina Club) ad aggiudicarsi la graduatoria. Nella categoria riservata a coloro che hanno affrontato entrambe le prove con le ruote artigliate Ŕ Enrico Andrini (MTB Agnosine) a primeggiare mentre Domenico Lazzari (Corsetti) vince l'impervia combinata con il running.

 


Enrico Andrini - 18 settembre 2011

 

 

 

©Copyright 2018-2019 A.s.d. G.S. Odolese Mtb Conca d'Oro PI:01750470989 | contattaci | privacy - informativa cookie | progetto grafico Ideattiva - Cms Evolution