Regione Lombardia, Comunità Montana, Provincia di Brescia, Comune di Odolo, Comune di Agnosine, Comune di Bione, Comune di Preseglie
G.S. Odolese Mtb Conca d'Oro
GS ODOLESE IN GRANDE SPOLVERO ALLA 24H DI IDRO

Sotto un caldissimo sole di inizio Giugno ha preso il via, alle ore 12:00 di Sabato 5, la 24 ore del lago d'Idro, edizione numero sei.
Come al solito impeccabile l'organizzazione della endurance bresciana, riproposta dagli uomini del GS Odolese, sotto una veste simile a quella targata 2009, ma indubbiamente migliorata, con un percorso in grado finalmente di soddisfare le esigenze dei bikersi più accaniti, giunti sulle rive dello splendido lago valsabbino per darsi battaglia lungo i 5,5 chilometri di percorso.
C'era proprio tutto per fare il botto quest'anno in quel di Idro: organizzazione, pacco gara, servizi alberghieri-ristorazione ed un percorso veloce ma da vera mountain bike, che rendono da anni questa 24 ore tra le migliori della Cup.
Il pubblico è apparso molto divertito dal moto perpetuo di biciclette, ripetuto per 24 ore filate, assiepato lungo gli sterrati in single track, i ponti e i tratti più belli del percorso.
Alla vigilia i pronostici davano grandi favoriti Geopietra-Zaina con proprio GS Odolese, Sigma e FM Bike, pronte a vender cara la pelle per quanto riguarda la classifica a otto componenti.
Il solito inizio scoppiettante per gli alfieri di Tiziano Massardi metteva Geopietra nelle condizioni di allungare aumentando il gap sui diretti inseguitori dell'MTB Agnosine, esclusi però dalla classifica della Cup in quanto a 12 componenti. Dopo le prime ore di gara il GS Odolese si trovava al quarto posto assoluto, terzo di categoria, a battagliare con FM Bike -Macosta dell'amico e sponsor Michele Favaloro e la Sigma-Monticelli.
Tutto sembrava proseguire senza intoppi, con una frenetica lotta per il podio, fino all'incidente che ha coinvolto uno sfortunato Giorgio Melzani, caduto rovinosamente a terra a causa di una rottura meccanica. Giorgio per non colpire chi era dinanzi a lui, la capoclassifica del momento Menapace, ha cambiato traiettoria finendo a terra e picchiando lo zigomo sinistro ed il ginocchio destro.
La fortuna ha voluto che dietro di lui ci fosse il solitario Francesco Antonazzo, in grado subito di soccorrerlo e, mentre Melzani veniva portato all'ambulanza, il siciliano avvertiva i ragazzi del team a otto dell'evento.
Dopo un momento di sconforto e timore per le sorti dell'amico si decideva di correre al cambio e avvertire OTC dell'evento, da qui la decisione di annullare il giro e far partire il concorrente successivo. Dal possibile secondo posto l'Odolese era piombato al quinto di categoria, alle spalle dei Cicli Bacchetti.
Dopo le cure del dottor Formenti Giorgio tornava a casa con una forte contusione, ma nulla di grave, il che spronava i ragazzi capitanati da Davide Zecchi a spingere per recuperare le posizioni perdute.
Una rimonta imponente, in sette uomini per oltre sedici ore, il GS Odolese andava all'attacco rimontando il giro perduto sui Cicli Bacchetti, superandoli nella notte e ricominciando a guadagnare su di loro. Davanti intanto Zaina aumentava sempre di più il distacco, mentre Macosta e Sigma battagliavano fra loro, con gli uomini di Favaloro ad avere la meglio e Monticelli Sigma sempre più vicina ai ragazzi del gatto giallo.
Nelle ultime ore infatti l'Odolese si avvicinava sempre di più alla squadra franciacortina, impensierendola ma non riuscendo nel colpo doppio. Un quarto posto di categoria bello come il sole che ha baciato questo week end agonistico, con otto uomini sugli scudi per tutta la gara: Davide Zecchi, Rudi Boschiroli, Angelo Bonomi, Agostino Ferla, Francesco Fucina, Stefano Meloni, Piergiorgio Melzani e Claudio Peoli.
Non erano solo loro però presenti in gara, ammirazione anche per la squadra a otto, capitanata da Max Zani, con compagni Massimo Nervi, Mirco Bontempi e Thomas Amicabile, giunti ottavi nella categoria a quattro componenti.
Grande gara anche per il capitano Domenico Verduci, in coppia con Francesco Baruzzi, in grado di giungere anch'essi a premiazione con un bellissimo terzo posto finale.
Onore a loro infine, i solitari, autentici fenomeni per costanza, spirito di abnegazione e capacità di soffrire non comune ai più, in grado di pedalare con pochissime soste nell'arco delle 24 ore di gara.
Esempio lampante di questo è senz'altro Luciano Milani, giunto 19esimo al traguardo.
Gara positiva anche per Francesco Antonazzo, sostenuto da molti fan lungo il percorso, che ha omaggiato la 24 ore con un look del tutto particolare, giunto 47esimo dopo una lunga sosta nella notte. Antonazzo era stato anche ottavo assoluto.
Al 71esimo posto si è piazzato il simpaticissimo Luciano Rizza, 86esimo Romano Guerra, 97esimo Ettore Garzoni e 98esimo il nuovo tesserato Gianluca Debalini, davanti a Gianluca Baresi 107esimo, Sergio Badini 121esimo, Tiziano Debalini 127esimo e Alfio Vallini 135esimo.
A tutti loro, alle squadre, ai volontari va un grosso grazie per aver tenuto alto l'onore e i colori del GS Odolese, anche stavolta, come sempre...Grazie!

 

 

©Copyright 2018-2019 A.s.d. G.S. Odolese Mtb Conca d'Oro PI:01750470989 | contattaci | privacy - informativa cookie | progetto grafico Ideattiva - Cms Evolution